L’incontinenza urinaria è una condizione che riguarda soprattutto gli anziani e i pazienti che, per motivi di varia origine, non riescono a controllare lo stimolo della minzione e a trattenere l’urina in maniera autonoma.

Le perdite di urina possono diventare in breve tempo una causa di imbarazzo e disagio, che può comunque essere facilmente risolto utilizzando i più comodi presidi assorbenti che fanno fronte ai problemi di incontinenza e fanno sentire bene la persona che ne è affetta.

Cause incontinenza urinaria

Perché si verifica l’incontinenza? Sin da piccoli veniamo abituati ad avvertire lo stimolo della minzione, quando la vescica è sufficientemente piena e necessita di essere liberata. 

In presenza di certe patologie o condizioni, transitorie o permanenti, si verifica la perdita di questo stimolo, pertanto la minzione avviene in maniera incontrollata o non si è più in grado di trattenersi a lungo.

Le cause dell’incontinenza sono molteplici, alcune simili tra uomo e donna, altre prettamente appartenenti a uno solo dei due sessi, poiché legate alla fisiologia e alla struttura del tratto urinario.

Nelle donne, ad esempio, le cause più frequenti sono legate a cambiamenti fisici provocati dalla gravidanza o dalla menopausa. Anche l’intervento di rimozione dell’utero può influire sulla capacità di trattenere l’urina, almeno nel periodo immediatamente successivo all’intervento.

Negli uomini, un fattore che influisce sull’incontinenza è la presenza di patologie legate alla prostata, una ghiandola interna che si trova nella vescica maschile. La prostatite, ossia l’infiammazione della prostata che risulta ingrossata, o l’intervento di rimozione possono portare a una maggiore incontinenza, specie in età avanzata.

Fattori che invece provocano incontinenza urinaria femminile e maschile sono legati ad altre parti dell’apparato urinario, come la vescica o l’uretra. La cistite, un’infezione comune della vescica, è tra le cause più frequenti di incontinenza leggera e passeggera. 

Anche problemi intestinali, calcoli renali, stitichezza e patologie a carico del sistema nervoso, come il morbo di Parkinson e l’Alzheimer, possono determinare una riduzione della capacità di controllare lo stimolo della minzione.

Perdite urinarie cosa fare

La prima reazione, per chi si accorge di una nuova difficoltà nel controllare il bisogno di urinare, è quella di provare vergogna o sentire venir meno la propria autosufficienza. 

Chi sta accanto alla persona incontinente deve invece incoraggiare, rassicurare sul fatto che esistono oggi diversi presidi in grado di arginare il problema senza inficiare sull’immagine e sulla propria autostima.

I presidi per incontinenza sono infatti oggi di dimensioni molto ridotte e sottili: dimentichiamo i vecchi pannoloni extra-large, visibili attraverso i vestiti, perché siamo molto più vicini a degli slip contenitivi con un assorbente interno che resta fermo e non lascia trasparire né odori, né fluidi. 

Pannoloni uomo-donna

È il caso, ad esempio, dei pannoloni e degli slip Tena Lady e Tena Men, indicati rispettivamente per gli uomini e per le donne. Le mutandine assorbenti della linea Tena si indossano proprio come dei normali slip, per uomo e per donna. Grazie al sistema Odour Control, nessuna perdita di urina produrrà alcun odore particolare.

Per chi soffre di incontinenza lieve e non necessita ancora dei pannoloni, una valida alternativa è costituita da assorbenti e proteggi slip che si adagiano direttamente sulla propria biancheria intima e trattengono le gocce di urina.

Questi presidi con potere assorbente lasciano la pelle asciutta e protetta dai cattivi odori a lungo. Il tessuto antitraspirante con cui sono realizzati fa sì che si evitino proliferazioni batteriche. È comunque consigliato cambiarli spesso e curare la propria igiene intima, per prevenire ogni infezione urinaria che potrebbe peggiorare ulteriormente il problema dell’incontinenza urinaria.

Traverse incontinenza

Un altro presidio molto utile nella gestione del paziente incontinente è la traversa da letto, generalmente usa e getta. Si tratta di un tappetino igienico in tessuto da mettere direttamente sul letto, sulla sedia o sulla poltrona, per evitare di macchiare e sporcare vestiti, lenzuola e tessuti con eventuali fuoriuscite di urina.

I tappetini igienici sono usa e getta e hanno dimensioni diverse, a seconda del tipo di uso. Sono utili, inoltre, nella gestione delle piaghe da decubito con essudato, e hanno quindi più di una funzionalità.

Pannoloni e traverse per incontinenza online

Sul nostro catalogo trovi diversi presidi per incontinenza urinaria, utile per gestire le perdite di urina di qualsiasi gravità.

La sezione Incontinenza raccoglie pannoloni Tena Lady, Tena Men e slip assorbenti dei migliori marchi, traverse da letto e cateteri per la gestione dell’incontinenza grave.